Cai Latina
 

Indice
IMPRESSIONI DI...... VIAGGIO

Domenica 25 settembre 2011

GIORNATA REGIONALE DELL'ESCURSIONISMO

Il giorno 25.9.11 si è tenuta A Montecassino la Giornata Regionale dell'Escursionismo, organizzata dalla sezione CAI di Cassino http://www.caicassino.net e dal Gruppo Regionale CAI del Lazio http://www.cailazio.it E così circa 300 iscritti ed escursionisti del Club Alpino Italiano, provenienti da varie provincie del Lazio, si sono ritrovati insieme all'abbazia di Montecassino per partecipare a varie escursioni, di diversa lunghezza, che hanno raggiunto i monti e le vallate che circondano l'abbazia.

Queste sono località dove si è svolta parte della storia del nostro paese: dall'abbazia di Montecassino fondata da S.Benedetto e che ha dato l'avvio al monachesimo occidentale, alla linea GUSTAV che separava le truppe tedesche, occupanti l'Italia, e le forze Alleate, che risalivano la penisola nel 1943/44. La linea GUSTAV, che attraversava l'Italia dal Tirreno all'Adriatico, passava proprio tra queste montagne e la battaglia di Cassino ('44) fu una delle più lunghe e devastanti battaglie di questo terribile periodo storico.

La sezione del CAI di Cassino ha messo a disposizione varie guide: una di escursionismo ed un'altra che ci illustrava sia gli insediamenti religiosi sia le numerose battaglie avvenute durante le varie epoche storiche in queste zone, per il possesso dell'abbazia di Montecassino.

 

Una delle tappe più significative è stata quella dove, in una piccola valle, giaceva un carrarmato saltato in aria durante la battaglia di Cassino, che porta i nomi dei soldati morti.

 


Un'altra tappa porta il lungo serpentone colorato di escursionisti sulla cima di una collina, dove un obelisco ricorda il sacrificio di tanti soldati polacchi che hanno combattuto in questa battaglia.

 


Arrivati all'Obelisco, dove la vista dell'abbazia in basso e di tutta la piana è bellissima, si osserva un minuto di silenzio in onore del grande alpinista, recentemente scomparso, Walter Bonatti.

 

Un pranzo consumato, in allegria e convivialità, in locali messi a disposizione dall'Abbazia, chiude una bellissima giornata dove centinaia di persone hanno potuto condividere, con persone provenienti da varie parti del Lazio, il loro amore per la montagna e la natura.

 

 

Maria Di Tano


  Vai a inizio pagina