Cai Latina
 

Indice
IMPRESSIONI DI...... VIAGGIO

Domenica 19 Febbraio 2012

CIASPOLATA DA ROCCAMASSIMA A MONTE LUPONE

Partiamo dal paese di Roccamassima percorrendo il sentiero che porta verso Monte Lupone che sale per circa 300 metri per poi percorrere una lunga cresta con leggeri saliscendi. Il sentiero è da subito coperto di neve, si sale progressivamente ma ad un certo punto si affonda e la salita è un po' faticosa.

Arrivati su un punto più alto , all'inizio della cresta mettiamo le ciaspole e le nostre guide Paolo e Stefano, guide titolate del CAI, ci danno le informazioni necessarie per portare le ciaspole nei pendii in salita e nelle discese.

 

Il percorso è affascinante, percorribile solo con le ciaspole a causa della neve alta. Passiamo in mezzo ad alberi che appaiono sagome scure che risaltano nel bianco della neve. Camminiamo ovviamente in fila e i primi della fila spariscono nel bianco. C'è silenzio ed un'atmosfera sospesa, interrotta solo a tratti dal richiamo delle ricetrasmittenti che le guide Stefano e Paolo usano per controllare l'andatura, essendo uno davanti a guidare e l'altro alla fine a chiudere.


Ad un certo punto il paesaggio diventa ancora più suggestivo perché si sono alzate un po' di nuvole , quindi passando a tratti in posti senza alberi ,quando alziamo lo sguardo non si distingue il terreno dal cielo, uniti in un identico biancore, sembra ..quasi una spedizione artica !,diciamo scherzando.


Ci fermiamo scendendo dalla cresta ventosa più in basso e lì consumiamo il nostro pasto restando per lo più in piedi, ma lo stesso scambiandoci un po' di frutta e dolci. Come sempre durante il pasto l'atmosfera è allegra e conviviale anche se il freddo pungente colpisce le mani scoperte per mangiare.

Si ritorna affrettando il passo anche per evitare le piogge previste nel pomeriggio. Sulla via di ritorno si aprono squarci di paesaggi di grande bellezza : I Lepini bianchi e con il nero degli alberi, il paese di Roccamassima arroccato sul monte che guarda la Pianura Pontina. Arrivati alle macchine ci accoglie un gruppo di maiali rumorosi, ai quali diamo alcuni resti di cibo , ci dirigiamo poi al paese per prendere un caffè …. Come l'ultimo di noi entra nel bar dal cielo arriva un forte scroscio di pioggia….un po' di fortuna non guasta!!

 

Maria Di Tano


  Vai a inizio pagina