Cai Latina
 

Indice
IMPRESSIONI DI...... VIAGGIO

Domenica 1 luglio 2012

Monte delle scalelle Prati di Campoli

Prati di Campoli (Veroli) è un'Altopiano stretto, situato a circa1100 m.di altezza e circondato da una corona di alti monti, una delle concentrazioni di montagne boscose più belle del Centro Italia.
Sono molte le cime e molti i sentieri che vi salgono, uno di questi sale a Monte delle Scalelle,passando da Valle delle Vacche e Forca Palomba.
C'è un'intensa attività agropastorale e la Valle delle Vacche deve il suo nome al passaggio di mandrie che poi hanno in basso il loro stazzo.
Il percorso sale al Vado di Forca Palomba attraversando un bosco di faggi, piante che caratterizzano le pendici di tutte le montagne e rendono affascinante il paesaggio.
Saliamo,con l'escursione del CAI di Latina, che oggi è guidata da me e Massimiliano, in una giornata particolarmente calda,con le previsioni meteo che insistentemente annunciano temperature elevate in pianura.
Nella salita incontriamo appunto molte vacche che scendono e ci fermiamo per farle passare.
Sostiamo a Forca Palomba godendo della bella aria fresca e della visione del vicino Monte Pontecorvo .


Usciti dal bosco, la salita a Monte delle Scalelle prosegue superando alcune formazioni rocciose che danno davvero l'idea di scalini.


Un caratteristico ammasso di sassi ci indica la cima a 1837 m. siamo accaldati ma il paesaggio bellissimo ci ripaga di tutto.


Il panorama è stupendo : sotto di noi i Prati ,da un lato Monte Fragara e di seguito Pizzo Deta ,con la caratteristica forma ricurva della sua cima, mentre dall'altro lato abbiamo altre cime degli Ernici ,tra cui si distingue monte La Monna.


In lontananza si vede il Lago di Canterno, Quando scendiamo i Prati si sono densamente popolati, le persone vengono tutte le domeniche a passare la giornata al fresco, disponendosi sopra i tanti prati e sotto le piante, con sedie e tavoli.
Persone che passeggiano, tra auto e camper parcheggiati, e alcuni chioschi rendono l'ambiente vivace e colorito come una festa di paese.

 

Maria Di Tano

 


  Vai a inizio pagina